TFA - Tirocinio Formativo Attivo http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it Thu, 14 Nov 2019 16:26:08 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it CONCORSO TFA SOSTEGNO: ILLEGITTIMO L’ANNULLAMENTO DA PARTE DELLA COMMISSIONE DELLA PROVA SCRITTA IN CASO DI COPIATURA SUBITA DAL CANDIDATO http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1994-concorso-tfa-sostegno-illegittimo-l-annullamento-da-parte-della-commissione-della-prova-scritta-in-caso-di-copiatura-subita-dal-candidato http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1994-concorso-tfa-sostegno-illegittimo-l-annullamento-da-parte-della-commissione-della-prova-scritta-in-caso-di-copiatura-subita-dal-candidato CONCORSO TFA SOSTEGNO: ILLEGITTIMO L’ANNULLAMENTO DA PARTE DELLA COMMISSIONE DELLA PROVA SCRITTA IN CASO DI COPIATURA SUBITA DAL CANDIDATO

Il Presidente del Tar Catania, su ricorso patrocinato dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia ha accolto il ricorso di una candidata esclusa dalle prove scritte del concorso TFA (Tirocinio Formativo Attivo) per il sostegno svolto presso l’Università degli Studi di Messina.

Secondo la Commissione, difatti, il compito della ricorrente e quello di altra candidata erano stati annullati per “copiatura formale e sostanziale”.

In ricorso, tuttavia, si è sostenuta l’erroneità di tale semplicistica tesi giacchè non è solo con il confronto di due elaborati che può decretarsi l’annullamento della prova. Analizzati i due compiti dai legali di Bonetti & Delia, con spirito evidentemente opposto da quello della Commissione e volto all’effettiva ricostruzione di quanto accaduto durante la prova, si evinceva che la ricorrente era stata la parte meramente “passiva”che aveva, dunque, subito la copiatura e che, in ragione di ciò, illegittimamente è stata esclusa.

I legali, difatti, secondo il T.A.R., “come risulta dalla documentazione versata in atti e dalle puntuali argomentazioni indicate in ricorso”, hanno dimostrato che il compito della ricorrente era sintatticamente perfetto mentre, invece, quello dell’altra candidata, che presentava parole errate, periodi incompleti e privi di alcun logico significato, dimostrava inequivocabilmente che fosse l’altra candidata ad essere la parte attiva della copiatura.

Il Presidente del T.A.R. con decreto d’urgenza, accoglieva il ricorso e condivideva integralmente tutte le censure rappresentate in ricorso da Bonetti e Delia chiarendo appunto che “probanti elementi depongono nel senso che l’autore dell’elaborato n. 63 abbia copiato (incorrendo, tra l’altro, in plateali errori di trascrizione e in ulteriori omissioni) l’elaborato redatto dalla ricorrente (n. 73); che, pertanto, la decisione assunta dall’Amministrazione, la quale ha fatto esclusivo riferimento alla circostanza che i due elaborati risultavano “formalmente e sostanzialmente identici”, appare assunta all’esito di una non compiuta istruttoria (e la stessa risulta, tra l’altro, non adeguatamente motivata); che, in particolare, la Commissione, prendendo atto che la ricorrente non aveva copiato l’elaborato n. 63 (avendo piuttosto consentito la copiatura del proprio elaborato), avrebbe dovuto indicare le eventuali ragioni giuridiche di natura “disciplinare” poste a fondamento dell’esclusione della ricorrente”.

Gli avvocati commentano “La nostra ricorrente avrà la possibilità che il suo compito venga corretto dalla Commissione e, in caso di esito positivo, sostenere la prova orale. Non si discute che i casi di copiatura nei pubblici concorsi vadano certamente attenzionati e, se il caso sanzionati con l’annullamento, ma è importante che l’Amministrazione effettui una valutazione attenta e precisa quanto meno per comprendere se i candidati hanno avuto entrambi un ruolo attivo. Abbiamo avuto altri casi in altre procedure concorsuali in cui abbiamo sempre ottenuto vittorie importanti in quanto, come nel caso che ci occupa, i ricorrenti erano del tutto incolpevoli”.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Fri, 09 Aug 2019 08:56:40 +0000
SOSTEGNO 2019: aperte le adesioni per i candidati non ammessi per accedere presso altri Atenei con posti vacanti http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1930-sostegno-2019-aperte-le-adesioni-per-i-candidati-non-ammessi-per-accedere-presso-altri-atenei-con-posti-vacanti http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1930-sostegno-2019-aperte-le-adesioni-per-i-candidati-non-ammessi-per-accedere-presso-altri-atenei-con-posti-vacanti SOSTEGNO 2019: aperte le adesioni per i candidati non ammessi per accedere presso altri Atenei con posti vacanti

Ancora una volta a farsi portavoce della battaglia per la tutela dei docenti precari che da anni lavorano sul sostegno sono gli avvocati Michele Bonetti e Santi Delia.

Il MIUR, come è noto, ha indetto un ulteriore bando per accedere al tirocinio formativo mediante un percorso preselettivo a numero programmato.

A differenza degli anni passati e della previsione del D.M. del 2011, è stata eliminata la soglia minima di 21/30 ma è rimasta quella pari al doppio del numero dei posti banditi.

Ai sensi di tale bando infatti, è ammesso alle prove un numero di candidati, a prescindere dalla votazione, pari al doppio dei posti disponibili per gli accessi.

Ciò significa che potrebbero essere Università ove si accede alla seconda prova con il minimo (previsto dal D.M. e non riportato nei bandi) di 21/30 ed altre ove, anche con 24 o 25 si resta fuori.

E' già avvenuto, in realtà di Atenei con ammessi con zero punti stante il fatto che si sono presentati meno pretendenti rispetto ai posti banditi. Altri casi ancora ove potrebbero rimanere posti vacanti in taluni Atenei giacché non vi sono idonei utili a coprire i posti messi a concorso. Si tratta di casi e posizioni su cui, sempre per primi in Italia, abbiamo vinto.

Nella tornata del 2017/2018 prima il Consiglio di Stato e poi il T.A.R., difatti, hanno ritenuto che se, ad esempio, a Bergamo siano rimasti 10 posti vacanti questi ben possono essere occupati da 10 idonei presso l’Ateneo di Roma ove, al contrario dell’Università lombarda, la selezione aveva visto rimasti esclusi dalla partecipazione al corso soggetti, comunque, idonei.

Vi sono Atenei, difatti, che pur avendo posti vacanti per gli stessi corsi per cui i ricorrenti avevano superato il concorso, non accoglievano la domanda di immatricolazione “la graduatoria degli ammessi al corso non può essere in nessun caso integrata con altri candidati”. La giurisprudenza amministrativa, sollecitata con i nostri ricorsi, ha stabilito che i posti rimasti vacanti nei corsi TFA di tutte le università italiane possono essere, dunque, tutti ricoperti dai candidati risultati idonei presso altri Atenei diversi da quello in cui tali posti sono risultati liberi.

Per gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, dunque, l’attuale struttura del T.F.A. risulta palesemente illegittimo in quanto la non utilizzazione di posti disponibili a fronte di soggetti idonei a poterli ricoprire, unitamente al sistema di ammissione fondato sulla soglia cui non corrisponde una graduatoria nazionale, viola gli stessi principi legislativi anche di rilievo costituzionale dell’autonomia universitaria e del diritto allo studio.

Lo studio intende incardinare a tutela di queste categorie un ricorso collettivo innanzi al TAR LAZIO, per tutti i soggetti con punteggio superiore o uguale a 21/30 ed esclusi.

Un'altra azione, stante il fatto che verranno incardinati motivi volti all'aumento del numero dei posti, consentirà l'accesso anche ai soggetti con punteggi superiore o uguale a 18/30.

E’ inoltre possibile valutare, stante l’esistenza di molteplici quesiti dubbi, l’adesione ad azioni individuali cucite, appunto, sullo specifico risultato ottenuto, anche se inferiore a 18 punti.

Il costo di adesione all’azione (che in seguito valuteremo insieme dopo l’accesso e le peculiarità ivi riscontrate se collettiva, individualizzata per piccoli gruppi selezionati o individuale) è pari a € 500,00.

Tale quota, appunto, comprende tutta la fase di studio ed approfondimento della Vostra posizione ivi compreso l’accesso agli atti e la valutazione degli esiti dello stesso.

Tale somma, inoltre, all’esito della scelta successiva dell’azione da intraprendere, potrà rappresentare l’intera quota di adesione in ipotesi di scelta per azione collettiva o di acconto per un eventuale ricorso individuale (da € 1500 oltre iva, cpa e c.u. a € 2500 oltre accessori) o individualizzato in gruppi selezionati.

Per aderire all'azione è sufficiente seguire le seguenti istruzioni ENTRO IL 16/05.

1) Scaricare la procura allegata.

2) Stampare due copie della procura, compilarle e firmarle entrambe in originale (la sottoscrizione deve essere apposta a penna).

3) Effettuare il pagamento alle coordinate allegate inserendo nella causale "TFA SOSTEGNO, NOME, COGNOME, C.F.".

4) Inoltrare, tramite raccomandata a.r. URGENTE di tipo 1 all’indirizzo Studio Legale Avv. Michele Bonetti & Partners, Via San Tommaso d’Aquino, 47 – 00136, Roma, i seguenti documenti:

- due procure in originale compilate e sottoscritte;

- scheda ricorrente compilata e sottoscritta;

- copia del documento di identità;

- copia del bonifico effettuato alle coordinate allegate (nella causale del bonifico dovrete inserire il vostro nome, cognome e la dicitura “TFA SOSTEGNO, NOME, COGNOME, C.F.”).

Sulla busta deve essere apposta la scritta “TFA SOSTEGNO” e ogni busta deve contenere una sola adesione.

5) Inoltrare a mezzo e-mail all’indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it la scansione di TUTTI I DOCUMENTI INOLTRATI A MEZZO RACCOMANDATA A.R., inserendo nell’oggetto dell’e-mail il vostro nome, cognome e la dicitura “ricorso TFA sostegno”.

6) Compilare (solo una volta e inserendo dati veritieri e verificati) il seguente FORM on line https://forms.gle/w63cVWYiHnqej7rM9

7) Tutta la procedura deve essere effettuata entro e non oltre il giorno 16 MAGGIO 2019 (data di ricezione della raccomandata a.r.).

Attenzione, la carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA RISERVANDOSI L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI.

 

 

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Fri, 10 May 2019 13:38:32 +0000
TFA SOSTEGNO: GLI IDONEI NON AMMESSI POSSONO ACCEDERE PRESSO ALTRI ATENEI CON POSTI VACANTI. http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1865-tfa-sostegno-gli-idonei-non-ammessi-possono-accedere-presso-altri-atenei-con-posti-vacanti http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1865-tfa-sostegno-gli-idonei-non-ammessi-possono-accedere-presso-altri-atenei-con-posti-vacanti TFA SOSTEGNO: GLI IDONEI NON AMMESSI POSSONO ACCEDERE PRESSO ALTRI ATENEI CON POSTI VACANTI.

Nel caso deciso dal T.A.R. Lazio alcuni docenti che aspiravano a specializzarsi sul sostegno, difesi dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, pur se idonei all’esito delle procedure concorsuali indette dall’Ateneo presso cui avevano partecipato, non si collocavano, presso tali Università, in posizione utile ai fini della graduatoria degli ammessi alla frequenza dei corsi banditi.

Non v’è dubbio, purtroppo, che presso tali Atenei, a meno di errori nella valutazione dei titoli e delle prove, tali concorrenti non hanno chances di ammissione, ecco perché la strategia difensiva dello Studio si è spostata nella richiesta di ammissione presso altri Atenei con posti rimasti vacanti.

Vi erano Atenei, difatti, che pur avendo posti vacanti per gli stessi corsi per cui i ricorrenti avevano superato il concorso, non accoglievano la domanda di immatricolazione sollecitata dai legali, adagiandosi sulla previsione del D.M. che regola il T.F.A. sostegno del 2011 secondo cui “la graduatoria degli ammessi al corso non può essere in nessun caso integrata con altri candidati”.

Il Tribunale Amministrativo, accogliendo la tesi dei legali, ha invece chiarito che “la non utilizzazione di posti disponibili a fronte di soggetti idonei a poterli ricoprire violerebbe i princìpi e i criteri su cui è basata la stessa disciplina legislativa (…) dei corsi di specializzazione”, riconoscendo che “tale interpretazione adeguatrice della disposizione ministeriale si impone per il rispetto dovuto ai principi, di rilievo costituzionale, dell’autonomia universitaria e del diritto allo studio”.

Di conseguenza, fermo restando il potere del singolo Ateneo di valutare l’immatricolazione sulla sussistenza di posti vacanti, anche con riferimento al prossimo T.F.A. di imminente pubblicazione, tale sentenza rappresenta un’importante spartiacque giacché l’Amministrazione non potrà negare l’inserimento in graduatoria degli idonei in ipotesi di posti vacanti.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Mon, 29 Oct 2018 16:24:04 +0000
TFA SOSTEGNO: ILLEGITTIMA L’ESCLUSIONE DEI SOGGETTI NON ABILITATI http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1858-tfa-sostegno-illegittima-l-esclusione-dei-soggetti-non-abilitati http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1858-tfa-sostegno-illegittima-l-esclusione-dei-soggetti-non-abilitati TFA SOSTEGNO: ILLEGITTIMA L’ESCLUSIONE DEI SOGGETTI NON ABILITATI

All’esito della camera di consiglio del 4 ottobre 2018, il Consiglio di Stato, ribaltando la sentenza del TAR del Lazio, ha accolto il ricorso di diversi docenti patrocinati dal nostro studio legale.

I Giudici di Palazzo Spada hanno ribadito il diritto degli insegnanti non abilitati, ma che da anni insegnano sul sostegno, a prendere parte al Tirocinio Formativo Attivo, disciplinato dal D.M. 948/2016, nonostante tale decreto riservasse la partecipazione ai soli soggetti abilitati all’insegnamento.

Dopo aver concesso ai ricorrenti, con provvedimento cautelare, la possibilità di partecipare al TFA per il sostegno, il Consiglio di Stato ha preso atto dell’intervenuto conseguimento della specializzazione e, in riforma della sentenza del giudice di prime cure, ha accolto l’appello, ordinando all’Amministrazione di iscrivere i ricorrenti negli elenchi aggiuntivi riservati ai docenti specializzati ed a tenerli in considerazione per la stipula di contratti a tempo determinato e indeterminato.

Si tratta di un importante riconoscimento per tutti quei docenti che quotidianamente aiutano gli alunni più in difficoltà nel processo di apprendimento, ma a cui, a causa della mancanza dell’abilitazione, è stata negata la possibilità di specializzarsi.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Tue, 09 Oct 2018 17:08:38 +0000
TFA SOSTEGNO: IL TAR LAZIO DISPONE LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA DI MERITO FINO ALLA COMPLETA COPERTURA DEI POSTI DISPONIBILI. http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1644-tfa-sostegno-il-tar-lazio-dispone-lo-scorrimento-della-graduatoria-di-merito-fino-alla-completa-copertura-dei-posti-disponibili http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1644-tfa-sostegno-il-tar-lazio-dispone-lo-scorrimento-della-graduatoria-di-merito-fino-alla-completa-copertura-dei-posti-disponibili TFA SOSTEGNO: IL TAR LAZIO DISPONE LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA DI MERITO FINO ALLA COMPLETA COPERTURA DEI POSTI DISPONIBILI.

In merito alla vicenda del concorso per il TFA sostegno, che ha visto i candidati cimentarsi con le prove preselettive, il TAR del Lazio, a mezzo della sentenza pubblicata lo scorso 20 luglio, ha statuito l’illegittimità del limite di 21 punti - sui 30 complessivi - come soglia minima per l’accesso alle successive prove previste dal bando.

Tale soglia ha, dunque, comportato l’esclusione dei candidati dalle successive prove scritte del concorso in parola nonostante la presenza di numerosi posti disponibili nel corso di specializzazione a fronte di quelli inizialmente previsti dal bando di indizione. Nel caso di specie, il numero dei posti banditi era di gran lunga maggiore rispetto a quello dei candidati sottopostisi alla prova preselettiva.

Per il G.A., difatti, l’ammissione di un numero di concorrenti inferiore rispetto a quello dei posti disponibili con conseguente loro incompleta copertura, non può che manifestare “sintomo di un’anomalia”, a maggior ragione nella fase preselettiva della procedura concorsuale “in cui dovrebbe soltanto operarsi una prima “scrematura” dei partecipanti”.

Conseguentemente è stato disposto lo scorrimento delle graduatorie di merito fino alla completa copertura di tutti i posti vacanti, nonché la fissazione di date ulteriori per l’espletamento delle prove suppletive nell’Ateneo di interesse.

Gli Avv.ti Michele Bonetti e Santi Delia si ritengono soddisfatti del risultato conseguito ritenendo che “la formazione sul sostegno assume un ruolo fondamentale nell’ambito dell’istruzione nel nostro Paese, non potendosi accettare che il Miur faccia residuare posti vacanti in un percorso formativo così rilevante quale quello del TFA sostegno”.

Ai seguenti link potrete trovare i provvedimenti di accoglimento: 

1. http://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=GC76U4U73GH6W3IVNTG5AXDSLI&q=travaglini%20or%20bonetti%20or%20delia

2. https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=HOWZENNUUOPCP33HA3BA44IXDY&q=delia%20or%20bonetti

Qualora vi fossero soggetti interessati a ricorrere in virtù della loro virtuale collocazione nei posti disponibili nell’Ateneo di interesse, rimettiamo il link inerente l’informativa per la relativa azione http://www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/precari-della-scuola/1594-tfa-sostegno-il-ricorso-per-abbattere-il-muro-della-soglia-minima-di-ammissione

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Mon, 24 Jul 2017 15:26:22 +0000
Tfa sostegno: salta la soglia di 21 punti. Tar Lazio ordina di rivedere la soglia stante la diversa difficoltà dei test. http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1618-tfa-sostegno-salta-la-soglia-di-21-punti-tar-lazio-ordina-di-rivedere-la-soglia-stante-la-diversa-difficolta-dei-test http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1618-tfa-sostegno-salta-la-soglia-di-21-punti-tar-lazio-ordina-di-rivedere-la-soglia-stante-la-diversa-difficolta-dei-test Tfa sostegno: salta la soglia di 21 punti. Tar Lazio ordina di rivedere la soglia stante la diversa difficoltà dei test.

Il Presidente del Tar Lazio, per la prima volta sulla materia dell'accesso ai corsi di specializzazione sul sostegno, ha accolto il ricorso degli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia ordinando all'Amministrazione "di valutare responsabilmente, in tempi brevi, l’opportunità di disporre o meno lo scorrimento delle graduatorie di merito formate dai singoli Atenei, fino a raggiungere un numero di ammessi almeno pari alla quantità di posti disponibili, anche al fine di contenere i costi di eventuali prove suppletive, da effettuare in esito ai ricorsi giurisdizionali proposti, ove ritenuti meritevoli di accoglimento".

Gli Avvocati Bonetti e Delia, al fianco di Adida, Gilda e Lvg, plaudono ad un provvedimento equilibrato e auspicano un intervento responsabile di Miur e Atenei: "è l'ora di dire basta a test, crocette e soglie. Pensare che un insegnate abilitata da 10 anni non possa frequentare un corso di specializzazione sul sostegno e pensare che non sia in grado di gestire in classe i suoi alunni con più difficoltà nell'apprendimento perché ottiene un voto ad un test sotto i 21/30 è barbaro e immorale e mette a nudo la fallacia dell'intero sistema. Se un docente formato, abilitato e messo in ruolo dal Miur e dall'Università non supera la prima delle prove preselettive, è una questione che dovrebbe indurre la politica a fornire serie risposte"

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Fri, 16 Jun 2017 14:58:02 +0000
TFA SOSTEGNO: illegittima la soglia minima di accesso alla prova scritta. Il test CINECA è annullato in una delle 4 sezioni. Le istruzioni di adesione all’azione. http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1603-tfa-sostegno-illegittima-la-soglia-minima-di-accesso-alla-prova-scritta-il-test-cineca-e-annullato-in-una-delle-4-sezioni-le-istruzioni-di-adesione-all-azione http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1603-tfa-sostegno-illegittima-la-soglia-minima-di-accesso-alla-prova-scritta-il-test-cineca-e-annullato-in-una-delle-4-sezioni-le-istruzioni-di-adesione-all-azione TFA SOSTEGNO: illegittima la soglia minima di accesso alla prova scritta. Il test CINECA è annullato in una delle 4 sezioni. Le istruzioni di adesione all’azione.

Ancora una volta il MIUR ha confermato, nell’ambito dei Tirocini Formativi Attivi su Sostegno, un test d’accesso con una soglia minima altissima che fa sì che siano oggi rimasti vacanti gran parte dei posti messi a bando dai singoli Atenei.

Tale soglia, nelle precedenti edizioni, è stata ritenuta illegittima dal T.A.R. accogliendo le nostre tesi secondo cui debba essere primariamente valorizzato il contingentamento degli accessi in relazione al “fabbisogno” individuato relativamente alle strutture disponibili e non tanto al raggiungimento di un punteggio minimo come quello della soglia presente nelle prove preselettive.

Il T.A.R., in particolare, accogliendo i nostri ricorsi ha chiarito che “l’utilizzo integrale dei posti disponibili deve comunque essere il fine ultimo della selezione per favorire il più possibile la domanda di formazione professionale, anche in relazione agli artt. 33 e 34 Cost., e fornire alla collettività un numero di studenti adeguato alle strutture che impone la piena utilizzazione delle medesime”.

Alla luce di ciò è, dunque, illegittimo negare la frequenza al Tirocinio Formativo Attivo ai docenti che abbiano sostenuto le prove preselettive e che per via della soglia minima di accesso non abbiano avuto accesso al corso pur in presenza di posti messi a bando dagli Atenei oggi rimasti vacanti (es. su 100 posti messi a bando ne risultano assegnati solo 40) se il loro punteggio è comunque utile a rientrare nel contingente di posti banditi o, ancora, a tutti coloro i quali hanno totalizzato un punteggio pari almeno a 18 seppur in mancanza di posti rimasti vacanti nell'Ateneo prescelto.

Inoltre presso le sedi in cui gli Atenei hanno somministrato il test CINECA (Messina, Enna, Potenza, Udine, Roma Unione europea, Molise, Bari, Sassari, Verona) sarà  possibile agire contestando specifiche domande dell'ultima sezione (quella con riferimenti legislativi) che alcuni Atenei hanno già annullato abbonando il punteggio giungendo così a guadagnare fino a 7,5 punti.

L’azione è, dunque, rivolta a tutti coloro i quali, illegittimamente, si sono visti negare l’accesso al Tirocinio abilitante seppur in presenza di posti rimasti vacanti ed il cui numero riesce.

Se vuoi aderire all’azione clicca al seguente link 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Mon, 12 Jun 2017 17:24:13 +0000
Concorsone 2016: il TAR del Lazio ammette gli specializzandi sul sostegno a partecipare alle prove suppletive. http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1576-concorsone-2016-il-tar-del-lazio-ammette-gli-specializzandi-sul-sostegno-a-partecipare-alle-prove-suppletive http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1576-concorsone-2016-il-tar-del-lazio-ammette-gli-specializzandi-sul-sostegno-a-partecipare-alle-prove-suppletive Concorsone 2016: il TAR del Lazio ammette gli specializzandi sul sostegno a partecipare alle prove suppletive.

Dopo gli accoglimenti ottenuti al T.A.R. per i docenti di ruolo e i dottori di ricerca ecco l’ennesima vittoria sui ricorsi per il Concorsone 2016 per i cosiddetti “specializzandi sul sostegno” illegittimamente esclusi dalle prove.

E’ di queste ore il decreto monocratico e d’urgenza che consentirà ai nostri ricorrenti di partecipare alle prove suppletive del suddetto concorso.

Sin dall'inizio del nostro percorso sulle ammissioni al concorsone 2016, avevamo individuato delle categorie che, a nostro modo di vedere, erano state illegittimamente escluse dalla partecipazione alle prove; il provvedimento favorevole appena pubblicato ci dà ragione.

Nel caso di specie il bando ammetteva la partecipazione alla procedura soltanto ai candidati che alla data di presentazione delle domande erano in possesso della specializzazione sul sostegno.

Difatti la categoria dei cosiddetti “specializzandi sul sostegno” era stata esclusa nonostante i candidati fossero riusciti a formarsi specificatamente nell’ultimissimo ciclo del sostegno.

Il T.A.R. del Lazio, con il provvedimento del 05/05/2017, ha riconosciuto il diritto dei docenti, che hanno avanzato il ricorso patrocinato dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia con l’ADIDA e il Mida, a partecipare alle prove del c.d. “Concorsone2016”.

“Trattasi di una vittoria che consentirà a quelle centinaia di persone che hanno presentato ricorso nostro tramite di partecipare alle prove suppletive” – a parlare sono gli avvocati Bonetti e Delia, che spiegano come il T.A.R del Lazio abbia accolto la loro tesi su un’ingiustificata disparità di trattamento tra coloro che alla scadenza del termine per la presentazione della domanda erano in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento con relativa specializzazione sul sostegno e coloro che invece per la suddetta scadenza erano specializzandi sul sostegno e che per mere questioni organizzative del MIUR erano rimasti esclusi.

I nostri ricorrenti potranno pertanto partecipare alle prove suppletive che si terranno in data 12 Maggio 2017 per ciò che concerne il sostegno per la scuola primaria, il 16 maggio 2017 per il sostegno per la scuola d’infanzia, il 17 maggio 2017 per la scuola secondaria di primo grado e il 22 maggio 2017 per la scuola secondaria di secondo grado.

Pillole per dimagrire

pillole dimagranti
]]>
andrea.mineo@avvocatomichelebonetti.it (Andrea Mineo) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Fri, 05 May 2017 17:39:03 +0000
TFA II° CICLO – RICORSO PER OTTENERE L’INSERIMENTO IN SOPRANNUMERO DEGLI IDONEI NON VINCITORI http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1078-tfa-ii%C2%B0-ciclo-%E2%80%93-ricorso-per-ottenere-l%E2%80%99inserimento-in-soprannumero-degli-idonei-non-vincitori http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/1078-tfa-ii%C2%B0-ciclo-%E2%80%93-ricorso-per-ottenere-l%E2%80%99inserimento-in-soprannumero-degli-idonei-non-vincitori TFA II° CICLO – RICORSO PER OTTENERE L’INSERIMENTO IN SOPRANNUMERO DEGLI IDONEI NON VINCITORI

LA STORIA DEL CONTENZIOSO SUGLI IDONEI NON VINCITORI NEL T.F.A.

A.D.I.D.A. e i suoi legali, gli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia, hanno dimostrato sul campo di essere i pionieri ed i primi sul Tirocinio Formativo Attivo.

Nel precedente ciclo di T.F.A. gli idonei rimasti non vincitori, non hanno potuto spendere in nessun modo tale idoneità. Per qualcuno, tuttavia, grazie alla via giudiziale da noi ideata, si ottenne l’ammissione.

Nel 2013 era stato proposto un caso-pilota presso un’università romana dove erano rimasti posti disponibili; il nostro ricorrente era rimasto escluso in un altro Ateneo pur avendo ottenuto un punteggio idoneo a superare la c.d. soglia d’ingresso.

Il Tar del Lazio ha ritenuto che <i concorsi per l’ammissione al TFA devono considerarsi “a numero chiuso” e, pertanto, il ricorso non appare manifestamente infondato avuto riguardo alle censure di violazione degli artt. 3,34 e 97 Cost, che sono stati ritenuti inficianti le norme regolatrici dell’ammissione al numero chiuso nelle altre Facoltà dove ciò è previsto per mancata previsione di una graduatoria nazionale, che all’allegato pregiudizio grave ed irreparabile è possibile ovviare disponendo l’ammissione con riserva del ricorrente a frequentare il TFA, classe A037 presso l’Università Europea di Roma, in cui risultano posti disponibili>.

Pertanto, il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ritiene di “ovviare disponendo l’ammissione con riserva del ricorrente a frequentare il TFA”.

I principi portati avanti dagli avvocati di Adida e La Voce dei Giusti contro il numero chiuso sono stati, dunque, trasposti per il campo degli insegnanti.

CHI SONO I SOGGETTI OGGI LESI E CHI PUO’ AGIRE SULLA BASE DI TALI PRINCIPI.

Grazie a tali vittorie il MIUR ha riconosciuto le posizioni di merito raggiunte dagli idonei del I ciclo, consentendogli di essere ammessi quali “idonei in soprannumero” ("sono, altresì, ammessi in soprannumero […] coloro che sono risultati idonei ma non collocati in posizione utile ai fini della frequenza del I ciclo del TFA” (art. 3 comma 7 del Bando TFA II ciclo – DM 312 del 16 maggio 2014) o di ottenere la seconda abilitazione in ipotesi di precedente ammissione in più cdc ("sono, altresì, ammessi in soprannumero coloro che hanno superato l'intera procedura selettiva per più classi di abilitazione nel precedente ciclo TFA e che hanno optato per la frequenza di un solo corso di TFA”).

Il bando del II ciclo, invece, non offre tali garanzie anche agli attuali idonei.

Costoro, infatti, possono solo scegliere “due ulteriori Atenei, ubicati in altre Regioni”, al fine di colmare tutti i posti disponibili per le varie cdc in tutti gli atenei che abbiano attivato i tirocini nel presente anno. Ove però in quegli Atenei i posti siano colmi non si potrà beneficiare di eguale trattamento, per il III ciclo, e quindi non si potrà avere un’ammissione sovrannumeraria. L’idoneità quindi non avrà alcun valore

Modalità di adesione. Possono agire tutti gli idonei non vincitori che non verranno riassegnati in altri Atenei.

Si può agire tanto ove si otterrebbe l’ammissione in Atenei non indicati perché di altre Regione quanto per ottenere l’ammissione al III ciclo.

Il termine per ciascun ricorrente è quello di 60 giorni dalla pubblicazione dalle graduatoria degli atenei, da cui si evince l’idoneità.

Per partecipare al ricorso collettivo, tuttavia, l’adesione deve pervenire entro il 25 gennaio 2015.

Si valuteranno le adesioni successive per nuovi gruppi.

Contattateci a info@avvocatomichelebonetti.it per avere ulteriori informazioni.

Per aderire al ricorso è necessaria la somma di euro 500 compreso IVA e CPA da bonificare alle coordinate che si allegano.

Al fine della partecipazione al ricorso è necessario, altresì, compilare la scheda anagrafica e la procura in allegato e restituire il tutto mediante raccomandata a.r. da spedire a Avv.ti Michele Bonetti & Santi Delia, Via San Tommaso d’Aquino 47 - 00136 Roma avendo cura di anticipare la documentazione predetta a mezzo e-mail (info@avvocatomichelebonetti.it) o fax 0664564197.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Wed, 21 Jan 2015 13:28:44 +0000
ACCOLTO IL DECRETO CAUTELARE PER I TIROCINI FORMATIVI ATTIVI http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/981-accolto-il-decreto-cautelare-per-i-tirocini-formativi-attivi http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/tfa/981-accolto-il-decreto-cautelare-per-i-tirocini-formativi-attivi ACCOLTO IL DECRETO CAUTELARE PER I TIROCINI FORMATIVI ATTIVI

Ora è la volta dei Tirocini Formativi Attivi, anch’essi caratterizzati da un test d’accesso con una soglia altissima che lascia posti liberi.

Dopo le grandi vittorie sui TFA degli anni precedenti, in cui per l’ennesima volta fummo i primi a capovolgere la situazione (http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/campagna-per-il-tfa/item/358-tfa-il-presidente-del-tar-del-lazio-ammette-tutti-i-nostri-ricorrenti-alla-prova-scritta) anche per l’anno 2014, a seguito delle innumerevoli domande sbagliate in un test che, negli anni, si è dimostrato sempre meno democratico, il Tar Lazio ha ammesso alla prova successiva tutti i ricorrenti con un punteggio superiore a 18 punti.

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) TFA - Tirocinio Formativo Attivo Wed, 05 Nov 2014 18:26:46 +0000