Visualizza articoli per tag: test http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it Mon, 28 Sep 2020 11:37:16 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it CONSIGLIO DI STATO: ATTUALE NUMERO CHIUSO PER L’ACCESSO A MEDICINA “FRUSTRA LE ASPETTATIVE DEI CANDIDATI”. SERVE CAMBIAMENTO. http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/2217-consiglio-di-stato-attuale-numero-chiuso-per-l-accesso-a-medicina-frustra-le-aspettative-dei-candidati-serve-cambiamento http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/2217-consiglio-di-stato-attuale-numero-chiuso-per-l-accesso-a-medicina-frustra-le-aspettative-dei-candidati-serve-cambiamento CONSIGLIO DI STATO: ATTUALE NUMERO CHIUSO PER L’ACCESSO A MEDICINA “FRUSTRA LE ASPETTATIVE DEI CANDIDATI”. SERVE CAMBIAMENTO.

Il Consiglio di Stato ha definitivamente annullato la procedura di programmazione ministeriale sui posti per l’accesso a Medicina e Odontoiatria: “gli Atenei ed il Ministero dovranno, d’ora in poi, fornire sempre adeguata contezza sui numeri dei posti messi a concorso nelle prove d’ammissione a ciascun corso di laurea magistrale a c.u. ad accesso programmato”. Si tratta di una lunga e tortuosa battaglia giudiziaria invero iniziata da oltre un decennio con l’ampia segnalazione svolta innanzi all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che, sin dal 2009, aveva segnalato gli evidenti vizi della procedura di individuazione del numero dei posti eccessivamente ristretta e ben al di sotto delle reali potenzialità di formazione degli studenti.

Negli anni a seguire, anche in ragione dell’accoglimento di altri vizi della procedura sui ricorsi patrocinati dallo studio legale Bonetti & Delia, quali tra i più eclatanti quello sulla necessità di attivare la graduatoria nazionale (che dal 2013 è diventata la regola a seguito della rimessione della questione alla Corte Costituzionale da parte del Consiglio di Stato), la violazione dell’anonimato (negli anni 2013 e 2014 con la vittoria degli studenti innanzi all’Adunanza Plenaria) e la saturazione di tutti i posti disponibili (2015 e 2016 con l’annullamento dei Decreti Ministeriali di tali anni), il vizio rimase sullo sfondo e non direttamente affrontato dalla giurisprudenza.

Dal 2017, tuttavia, il Consiglio di Stato valorizzando le tesi difensive dei due studi legali (Cristiano Pellegrini Quarantotti, Santi Delia e Michele Bonetti) che hanno assistito migliaia di studenti esclusi, stigmatizzava le scelte ministeriali evidenziando “che l’aumento dei posti complessivi nelle Università italiane per detti corsi di laurea, disposto sia pur a partire dell’a. acc. 2019/2020, è indizio serio e non revocabile in dubbio della fondatezza della censura sul sottodimensionamento dei posti fin qui resi disponibili, compresi quelli per cui è causa, cosa, questa, che non smentisce, ma rende l’accesso programmato ai corsi medesimi fondato su numeri dell’offerta formativa, al contempo più realistici in sé ed adeguati ai prevedibili fabbisogni sanitari futuri”.

Oggi giunge la sentenza di merito n. 5429/2020, sul giudizio patrocinato dall’Avv. Cristiano Pellegrini Quarantotti, conclusiva dei giudizi con la quale il Consiglio ha più diffusamente esplicitato la propria posizione stigmatizzando, duramente, le scelte del Ministero e lanciando un monito per il futuro del numero chiuso in Italia.

“Sfugge infatti, né è ben spiegata la ragione per cui, nel breve volgere di sette mesi, per l’anno accademico successivo, il sistema universitario ha rinvenuto una capacità ricettiva coeteris paribus nuova per quasi duemila posti in più rispetto al precedente”. Che diventeranno poi 4 mila se riferiti all’anno 2020/21. “Ciò comporta senz’altro, a pena di fornire oggi dati astratti o non veritieri, l’esistenza d’una corrispondente capacità ricettiva pregressa e facilmente disponibile, tale, quindi, non solo da giustificare l’ingresso dei nuovi studenti, ma pure da dimostrare l’attitudine dei diversi Atenei, ove più ove meno, ad riceverli anche [in precedenza]”.

A differenza di quanto sinora accaduto, il Consiglio di Stato ha ribadito “che è stretta ed autonoma competenza del Ministero e non del sistema universitario di valutare l’essenza e l’efficacia dell’offerta potenziale anno per anno” e non acriticamente recepirlo. Al contrario, stante l’evidente carenza di medici ed il peculiare contesto storico possono “imporsi anche nuove modalità, anche mediante l’innovazione tecnologica, di utilizzazione delle medesime strutture fino a che non venga compromessa l’adeguatezza della formazione”.

Un sistema come quello messo in piedi dal Ministero, dunque, “frustra le aspettative dei candidati (come, del resto, il contenuto dei quesiti somministrati perlopiù non congruenti con i saperi appresi nella Scuola superiore), si manifesta in una condotta istruttoria carente nel confezionamento del numero dei posti a concorso e nei metodi di selezione, sì da restare arcani e ad alimentare oltremodo il perenne contenzioso scolastico. Sicché gli Atenei ed il Ministero dovranno, d’ora in poi, fornire sempre adeguata contezza sui numeri dei posti messi a concorso nelle prove d’ammissione a ciascun corso di laurea magistrale a c.u. ad accesso programmato”.

E’ oggi dimostrato, dunque, che l’enorme carenza di personale medico che il Ministro della Salute non ha esitato a definire drammatico con il comunicato del settembre 2018, è frutto di un’istruttoria sulle immatricolazioni totalmente errato che ha aggravato l’attuale problematica dell’imbuto formativo.

La nostra tesi, oggi accolta dal Consiglio di Stato, difatti, concludono gli Avvocati Delia, Bonetti e Pellegrini Quarantotti “ha dimostrato che nonostante gli Atenei potessero formare ben più studenti, stante la volontà dichiaratamente politica di non finanziare più borse di studio, si è attuata una lenta e costante politica di sottoutilizzazione delle risorse di Ateneo utile ad evitare alle strategie politiche di investire sempre meno sulle successive borse di studio. Il decremento di ammissioni, nonostante i tanti studenti che si cimentano al test, difatti, non è affatto giustificato dalle carenti risorse degli Atenei e dalla impossibilità di questi di ben formare gli studenti sulla base di adeguati standard europei, ma solo sulla base di tali scelte per nulla compatibili con il diritto costituzionalmente garantito allo studio. Per noi, chiudono i legali, è vinta una battaglia sul diritto allo studio che consentirà a migliaia di nostri ricorrenti di poter studiare”.

È evidente che la sentenza in questione, ponendo dei principi giurisprudenziali chiari in materia, avrà un grande impatto anche sui ricorsi 2020/2021, in quanto anche la determinazione del numero dei posti per il concorso svoltosi quest’anno risulta essere stata fatta senza il rispetto di tutte le procedure previste dalla normativa vigente.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Mon, 28 Sep 2020 10:54:34 +0000
CONVEGNO A PALERMO IL 25 AGOSTO 2016 ALLE ORE 15:00 INSIEME ALL'ADIDA E IL MIDA. http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/1477-convegno-a-palermo-il-25-agosto-2016-alle-ore-15-00-insieme-all-adida-e-il-mida http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/1477-convegno-a-palermo-il-25-agosto-2016-alle-ore-15-00-insieme-all-adida-e-il-mida CONVEGNO A PALERMO IL 25 AGOSTO 2016 ALLE ORE 15:00 INSIEME ALL'ADIDA E IL MIDA.

Carissimi,

Vi informo che Giovedì 25 agosto 2016, sarò a Palermo alle ore 15:00, presso l’incantevole Villa Niscemi sita in Piazza dei Quartieri n. 2.  Ci sarà un convegno organizzato insieme all'Adida e il Mida per parlare di diritti, lavoro, equità, formazione, test, specializzazioni e ricorsi, per tutti i ricorrenti e non solo.

Vi invito, qualora siate nelle vicinanze e compatibilmente con i Vostri impegni, considerando anche l'importanza e l'attualità degli argomenti che tratteremo, a partecipare.

Sarò disponibile per diverse ore a rispondere a tutte le Vostre domande e saranno trattati tutti gli aspetti legati ai ricorsi avviati e da avviare.

Vi aspetto numerosi.

Avv. Michele Bonetti.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Mon, 22 Aug 2016 08:50:06 +0000
RIUNIONE ONLINE CON TUTTI GLI STUDENTI PER L’AMMISSIONE ALLE FACOLTA’ A NUMERO CHIUSO http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1353-riunione-online-con-tutti-gli-studenti-per-l-ammissione-alle-facolta-a-numero-chiuso http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1353-riunione-online-con-tutti-gli-studenti-per-l-ammissione-alle-facolta-a-numero-chiuso RIUNIONE ONLINE CON TUTTI GLI STUDENTI PER L’AMMISSIONE ALLE FACOLTA’ A NUMERO CHIUSO

Come preannunciato, iniziano da oggi gli incontri dell'Avvocato Michele Bonetti con gli studenti per l'ammissione alle facoltà a numero chiuso.
Considerando il numero di richieste arrivate, nella giornata odierna raccoglieremo tutte le domande degli studenti tramite l'indirizzo email domandebonetti@gmail.com
Domani pomeriggio dalle 15 in poi posteremo sulla pagina pubblica Avv. Michele Bonetti le risposte alle domande pervenute tramite email, mentre dalle 16:30 alle 17:30 l'avvocato Bonetti risponderà direttamente a tutte le domande che saranno postate sulla bacheca della suddetta pagina pubblica; inoltre dalle 17:30 alle 18:30 effettueremo una riunione on line tramite team-speak.
Nei prossimi giorni vi indicheremo il calendario delle riunioni pubbliche non solo per Medicina e Chirurgia e per Odontoiatria ma anche per Tecniche Psicologiche, Professioni Sanitarie e tutte le ulteriori facoltà a numero chiuso.

 

Per intervenire alla riunione sarà necessario:

1. Scaricare il programma TS3 cliccando qui.

2. Fare click su "Connections" e poi su "Connect".

3. Inserire nello spazio dedicato al Server Address la stringa ts3.voicehosting.it:11160

4. Inserire il proprio nome e fare click su "Connect".

5. Entrare nella stanza chiamata "Riunione con l'Avv. Bonetti"

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Sat, 03 Oct 2015 10:55:25 +0000
Maxi Ricorso UDU 2015: partono le preadesioni per il ricorso di Medicina Veterinaria e di Professioni Sanitarie http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1350-maxi-ricorso-udu-2015-partono-le-preadesioni-per-il-ricorso-di-medicina-veterinaria-e-di-professioni-sanitarie http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1350-maxi-ricorso-udu-2015-partono-le-preadesioni-per-il-ricorso-di-medicina-veterinaria-e-di-professioni-sanitarie Maxi Ricorso UDU 2015: partono le preadesioni per il ricorso di Medicina Veterinaria e di Professioni Sanitarie

Anche quest'anno il numero di segnalazioni sulle irregolarità verificatesi durante i test di Professioni Sanitarie e Veterinaria, oltre a quelle di Medicina e Chirurgia, arrivate alla nostra casella di posta ricorsi@unionedegliuniversitari.it sono state numerosissime; per questo motivo, in attesa di prendere visione dei verbali d'aula che ci faranno capire meglio quali saranno le irregolarità più gravi a cui ci potremo appellare per un eventuale ricorso, l'Unione degli Universitari, insieme allo studio legale dell'Avv. Michele Bonetti, lanciano le preadesioni ai Maxi ricorsi UDU per MEDICINA VETERINARIA e PROFESSIONI SANITARIE. Hai tempo fino al 9 ottobre per compilare la preadesione.
Se sei interessato a partecipare all'eventuale ricorso di Veterinaria o di Professioni Sanitarie compila i seguenti form (se sei interessato sia al ricorso di Veterinaria che di Professioni Sanitarie compila entrambi i form con i tuoi dati):

FORM PREADESIONI VETERINARIA: clicca qui
FORM PREADESIONI PROFESSIONI SANITARIE: clicca qui

N.B. le preadesioni servono per verificare la sostenibilità giuridica ed economica del ricorso collettivo; non basta la semplice preadesione per presentare ricorso dinnanzi al TAR, ma a questa dovrà seguire in un secondo momento l'adesione al maxi ricorso specifico. Successivamente alla data di scadenza delle preadesioni vi contatteremo specificandovi se sussistono le condizioni per fare il ricorso, e in caso di parere positivo vi indicheremo le modalità di adesione, i tempi entro cui spedire tutta la documentazione richiesta e i costi del maxi ricorso collettivo.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Sun, 04 Oct 2015 13:33:44 +0000
TEST DI MEDICINA: PARTE IL RICORSO COLLETTIVO PER GLI STUDENTI NON COMUNITARI http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1347-test-di-medicina-parte-il-ricorso-collettivo-per-gli-studenti-non-comunitari http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1347-test-di-medicina-parte-il-ricorso-collettivo-per-gli-studenti-non-comunitari TEST DI MEDICINA: PARTE IL RICORSO COLLETTIVO PER GLI STUDENTI NON COMUNITARI

L'Unione degli Universitari promuove il ricorso collettivo per l’ammissione al corso di laurea di medicina e chirurgia e odontoiatria e protesi dentaria per gli studenti extracomunitari, patrocinato dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia.

Contro una serie di illegittime disparità di trattamento e per il diritto allo studio proponiamo il ricorso collettivo riservato agli studenti extracomunitari al quale bisogna aderire entro e non oltre il 20 ottobre 2015.

Modalità di adesione:

E’ necessario inviarci i seguenti documenti:

a.  La scheda del candidato compilata e sottoscritta

b.  Fotocopia documento identità e codice fiscale

c.  Due copie della procura debitamente sottoscritte e compilate in originale

d.  Ogni ulteriore documento inerente la singola posizione di studi anche universitari.

e.  Copia del bonifico effettuato

 

Tutta la documentazione dovrà essere inoltrata a mezzo raccomandata a.r. all’indirizzo

Avv. Michele Bonetti & Partners

Via San Tommaso D’Aquino 47 - 00136 Roma

E dovrà essere anticipata a mezzo email all’indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it e fax 06.64564197.

ATTENZIONE: nell’oggetto della e-mail e sulla busta dovrete scrivere “RICORSO MEDICINA EXTRACOMUNITARI”.

 

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Wed, 23 Sep 2015 13:40:35 +0000
PROFESSIONI SANITARIE, AMMISSIONI SOVRANNUMERARIE ALLA SAPIENZA SENZA RIFARE IL TEST http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1343-professioni-sanitarie-ammissioni-sovrannumerarie-alla-sapienza-senza-rifare-il-test http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/numero-chiuso/1343-professioni-sanitarie-ammissioni-sovrannumerarie-alla-sapienza-senza-rifare-il-test PROFESSIONI SANITARIE, AMMISSIONI SOVRANNUMERARIE ALLA SAPIENZA SENZA RIFARE IL TEST

Il T.A.R. Lazio con l’Ordinanza n. 2835 datata 3 luglio 2015 ha accolto la domanda d’iscrizione sovrannumeraria, proposta su ricorso dell’UDU patrocinato dagli Avv. Michele Bonetti e Santi Delia, ha ammesso 50 studenti alla frequenza del Corso di Laurea in Professioni Sanitarie attivato presso l’Università “Sapienza” di Roma.

Più in dettaglio, il Collegio giudicante ha ritenuto che durante le prove selettive per l’accesso al corso di laurea in questione non fossero state rispettate le norme poste a tutela e garanzia dell’anonimato in sede concorsuale.

Il Tribunale nel ravvisare la fondatezza del ricorso ha ammesso i ricorrenti al corso di studi ambito.
Ciò detto è rilevante specificare come la violazione dell’anonimato nel caso che ci occupa si sia manifestata in concreto proprio presso l'Ateneo romano.

Presso l’Ateneo “Sapienza” di Roma, difatti, non sono state rispettate le procedure che lo stesso Ministero aveva deciso di imporre ai singoli atenei al fine di salvaguardare l’anonimato della prova concorsuale; tramite la violazione dell'anonimato potevano essere comunicate le domande del test.

Col ricorso si è denunciata la presenza del codice alfanumerico su tutta la documentazione di concorso.

Trattasi della prima pronuncia di accoglimento contro l’Università degli Studi La Sapienza per il corso di laurea in Professioni sanitarie, il quale seppur rientri fra i corsi di laurea a numero chiuso a livello nazionale viene spesso gestito autonomamente dai singoli atenei. Nel caso di specie l'Ateneo di Roma ha deciso di non avvalersi delle strutture centrali e di predisporre direttamente i quesiti" dichiara l'Avvocato Michele Bonetti, legale dell'UdU. "Finalmente sono venute a galla tutte le irregolarità che si sono verificate durante il test, e il TAR è tornato indietro su un suo orientamento negativo, modificandolo” dichiara ancora il difensore dell’UdU.
Il provvedimento dal punto di vista giurisprudenziale si presenta come particolarmente innovativo poiché, in virtù del principio del diritto allo studio costituzionalmente garantito, afferma che l’accoglimento del ricorso non potrà mai determinare l’annullamento della prova, ma solamente l’ammissione in sovrannumero dei ricorrenti senza necessità di rifare il test” prosegue Bonetti. I ricorrenti riusciranno a iscriversi all’anno accademico che sta per iniziare e non dovranno fare alcun test.

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) Numero chiuso Tue, 15 Sep 2015 07:46:05 +0000
RIUNIONE ALLA "SAPIENZA" CON I RICORRENTI DI MEDICINA http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/1228-riunione-alla-sapienza-con-i-ricorrenti-di-medicina http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/1228-riunione-alla-sapienza-con-i-ricorrenti-di-medicina RIUNIONE ALLA

Presso l’Università “Sapienza” di Roma, lunedì 18 maggio alle ore 14:30 si terrà un incontro con la presenza dell'Avvocato Michele Bonetti e dell'esecutivo dell'UDU Nazionale per parlare degli aggiornamenti del ricorso contro il test di medicina e rispondere a tutte le domande dei ricorrenti.

L'assemblea si terrà nell'Aula di Patologia Generale A, all'interno del Policlinico (ingresso Viale Regina Elena 324).

Vi aspettiamo Numerosi

]]>
claudia.palladino@avvocatomichelebonetti.it (Claudia Palladino) News Thu, 14 May 2015 10:09:46 +0000
Per tutti gli aspiranti studenti di Medicina che hanno partecipato al test e non solo per i ricorrenti http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/1065-per-tutti-gli-aspiranti-studenti-di-medicina-che-hanno-partecipato-al-test-e-non-solo-per-i-ricorrenti http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/1065-per-tutti-gli-aspiranti-studenti-di-medicina-che-hanno-partecipato-al-test-e-non-solo-per-i-ricorrenti Per tutti gli aspiranti studenti di Medicina che hanno partecipato al test e non solo per i ricorrenti

Si informa che dopo la scorsa conferma di interesse pare che il Cineca ogni settimana, finché non saranno esauriti i posti, aggiornerà gli scorrimenti e, se si confermerà l’interesse, si potrà aspirare ad un posto in graduatoria.

La conferma di interesse è particolarmente consigliabile a coloro che non hanno esperito ricorso o che aspirano a sedi (opzioni) ove l’accesso è normalmente consentito con punteggi bassi.

Per maggiori info sulla precedente conferma di interesse consulta il link seguente http://www.avvocatomichelebonetti.it/index.php/campagne/numero-chiuso/item/1055-dichiarazione-di-interesse ed il Decreto Ministeriale n. 901 in allegato.

Si riporta a mero titolo esemplificativo una schermata presente sul sito di accesso programmato (http://accessoprogrammato.miur.it).

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) News Wed, 14 Jan 2015 18:36:24 +0000
Aggiornamento sul Maxi Ricorso UDU 2014 http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/947-aggiornamento-sul-maxi-ricorso-udu-2014 http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/scuola/contro-le-bocciature/947-aggiornamento-sul-maxi-ricorso-udu-2014 Aggiornamento sul Maxi Ricorso UDU 2014

Carissimi,

una brevissima informazione sull’esito del Maxi ricorso Udu con ruolo generale 9675/2014 (quello che noi chiamiamo il “collettivo nazionale” dove sono radunate tutte le sedi eccetto Bari, Sun, Federico II, Milano, Pisa, Tor Vergata, Sapienza, Salerno, Catania.).

Vi confermo che il ricorso è stato accolto ma on line non sono semplicemente visibili i nominativi. Pertanto se qualcuno di Voi non rinvenisse il suo nome e cognome non si preoccupi; difatti, se avete a suo tempo controllato la Vostra presenza nella pubblicazione del nostro vecchio elenco dei codici fiscali, o se almeno una volta avete ricevuto una nostra comunicazione formale sul ricorso (o dalla mail info@avvocatomichelebonetti.it o dalla mail dell’Unione  degli Universitari), siete stati inseriti nel ricorso.

In ogni caso vi spediremo il prima possibile anche una mail per informarvi nuovamente della questione.

L’occasione mi è sempre gradita per porgerVi i miei migliori saluti e un caloroso…in bocca al lupo!

Vostro, Michele Bonetti, Avvocato  

]]>
info@avvocatomichelebonetti.it (Avvocato Michele Bonetti) News Wed, 15 Oct 2014 07:34:27 +0000
Irregolarità al test di accesso in medicina generale: al via al ricorso http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/concorso-medici-generici/933-irregolarit%C3%A0-al-test-di-accesso-in-medicina-generale-al-via-al-ricorso http://avvocatosantidelia.it-www.avvocatomichelebonetti.it/campagne/medici-e-affini/concorso-medici-generici/933-irregolarit%C3%A0-al-test-di-accesso-in-medicina-generale-al-via-al-ricorso Irregolarità al test di accesso in medicina generale: al via al ricorso

Il 17 settembre 2014 si è svolta la prova di selezione per l’accesso ai corsi regionali di formazione specifica di medicina generale: migliaia i partecipanti, altrettanto numerose le segnalazioni di irregolarità che sono state riscontrate in sede di concorso. Tra le principali è stata denunciata l’impossibilità in molte sedi di garantire le condizioni ambientali e gli standard minimi per il regolare svolgimento di un pubblico concorso.

In particolare, da diversi candidati è stata lamentata l’inadeguatezza degli spazi adibiti alle prove concorsuali ad ospitare l’ingente afflusso degli ammessi alle selezioni; il numero dei membri delle commissioni, inoltre, non sarebbe stato sufficiente a rispettare il timing relativo alle procedure concorsuali ed a garantire un’adeguata sorveglianza dentro le aule.

Ma non è tutto. Pare che ci sia stata la possibilità da parte di alcuni concorrenti di collaborare durante lo svolgimento delle prove ovvero di avvalersi dell’ausilio di alcuni libri di testo e di cellulari o di altri dispositivi connessi ad internet.

Si sono verificate gravi anomalie dovute anche alla mancanza di linee guida comuni a tutte le Commissioni che, in sedi diverse e per quanto risulta dalle numerose segnalazioni pervenuteci, hanno agito in maniera diametralmente opposta.

Per tutti i motivi appena esplicati gli Avvocati Giuseppe Pinelli, Santi Delia e Michele Bonetti impugneranno gli atti di concorso di tutte le Regioni al fine di bloccare, annullandolo definitivamente, il concorso appena svolto così da consentire di poter procedere ad una nuova prova di concorso i cui esiti premino davvero, attraverso una procedura trasparente e conforme a legge, i più meritevoli e non i più furbi.

L'azione mira quindi alla ripetizione del concorso e non all'ammissione al corso dei ricorrenti.

L'adesione deve pervenire entro e non oltre il 30 ottobre 2014, così da poter provvedere ad un'azione celere che blocchi la pubblicazione delle graduatorie o, ove frattanto pubblicate, possa farle annullare.

Può inoltre aderire prima della pubblicazione della graduatoria, anzi è preferibile che ciò avvenga in quanto l'azione è più efficace ove prima proposta.

Il costo dell’azione è pari ad euro 150,00, e comprende ogni onere e spesa prevedibile per il giudizio di primo grado.

MODALITA' DI ADESIONE

Per aderire bisogna compilare la documentazione allegata con le istruzioni ivi presenti.

]]>
roby.nardi@fastwebnet.it (Roberta Nardi) Concorso dei medici generici Mon, 29 Sep 2014 13:10:14 +0000